Ho 2 Mamme

OMOgenitorialita`: Quale tutela per i figli di genitori omosessuali?

A novembre 2016 ho avuto la fortuna di partecipare ad una importante evento sull’ omogenitorialita` e, ancora entusiasta, sono pronta per condividerla con tutti voi che avete voglia e bisogno di scoprire quali tutele i figli di genitori omosessuali possono avere ora in Italia.

Sto parlando di una tavola rotonda che si e` tenuta il 12 novembre a Reggio Emilia, ci ha accolto la Sala Tricolore, una delle sale storiche piu` importanti e rappresentative della citta’ ha fatto da sfondo ad uno degli argomenti di attualita’ piu` toccanti e attuali del momento : i bisogni e le difficolta’ in Italia riguardo la tutela dei nostri figli, in una parola sola: l’omogenitorialita`

“Genitorialita e Uguaglianza”  il titolo deciso, che ben rappresenta il tema che e` stato affrontato da esperti e competenti di ogni settore riguardo il diritto di famiglia e dei minori.

Un evento oserei dire riuscito col botto, organizzato dal Comune di Reggio Emilia con la collaborazione di Arcigay Gioconda, Arcigay, Famiglie Arcobaleno, Coop Alleanza 3.0, e persino il patrocinio della Regione Emilia Romagna, a cui ho piacevolmente partecipato.

omogenitorialita

In questa pagina non troverai pareri personali ne’ ideologie varie, non e’ questo quello di cui hai bisogno, ma quello che troverai quando leggerai le prossime righe sara` un immersione a 360˚ all’ interno della sala , alla fine della lettura vorrei ti sentissi come se anche tu avessi partecipato.

Perche’?

Perche` ritengo che questo evento sia stato talmente illuminante ed importante che non puo’ permettersi di passare inosservato da nessun aspirante genitore o neogenitore che vive in Italia e che deve avere a che fare con Stepchild Adoption, Unioni Civili, Adozioni e company.

Nel dibattito sono intervenuti la senatrice della repubblica Monica Cirinna`, la presidente di famiglie arcobaleno Marilena Grassadonia, personaggi di amministrazione pubblica, giuristi e specialisti della regione Emilia Romagna.

La nostra “portatrice di parola in senato” Monica Cirinna` ha fatto un quadro iniziale chiaro e semplice degli eventi politici che oggi ci spingono ad essere qui. Ti riportero` ogni singolo intervento nella sua limpidezza senza filtri 🙂

– Perché responsabilità genitoriale? – Senatrice della Repubblica Monica Cirinna’

“Quando il parlamento ha deciso di occuparsi di omosessualità, la spinta che arrivava dall’ esterno, era un vento che spingeva con forza sul parlamento quasi ad infrangerne le finestre.

Sono state notti cattive, notti fatte di odio e di voglia di escludere parte dei cittadini. Una cattiveria che significava voler annullare una parte del popolo italiano solo per il loro orientamento sensuale, praticamente volere che non esistano.

Nasce quindi un grosso buco nella legge a febbraio: la legge che proponeva le Unioni Civili ha un buco perché l accordo che si era creato si è rotto sulla questione della Stepchild Adoption, escludendola totalmente. Per salvare la legge purtroppo si è creato questo grosso buco sulla omogenitorialita’.

Oggi cerchiamo di recuperare, ma per farlo non basta la Stepchild Adoption, cio’che dobbiamo recuperare e’ la responsabilità genitoriale, per il riconoscimento pieno delle Famiglie Arcobaleno.

Dobbiamo riconoscere la liberta` dell’ omogenitorialita’

Riconoscere alle persone di vivere la propria vita e la propria famiglia con chi si è scelto. La strada della libertà.

Questa strada c’è ed è il matrimonio egualitario.
Solo allora raggiungeremo la piena inclusione di tutti i bambini. Proprio loro, i soggetti più deboli, sono attualmente esclusi dalla tutela legale. Non possiamo permetterci di avere una parte di bambini esclusi.

Difendiamo i bambini solo dando uguali diritti ai tutti i figli.

Sono qui, in prima linea ma di persona, non tramite web. Perche’, lo sguardo, la stretta di mano, l’abbraccio, fanno capire che ti occupi della persone e non di pezzi di carta.”

omogenitorialita

  E adesso scopri i diritti omogenitoriali dalla parola degli avvocati e dei giudici…

– Cosa manca a questa legge? – Avvocatessa Marta Rovacchi

“Questa legge e’ solo l’ inizio. Essa ha importanti lacune. Come il mancato riconoscimento del diritto a sposarsi alle coppie omosessuali, e il divieto della trascrizione del matrimonio omosessuale contratto all’ estero. Poniamo l’ esempio che una coppia estera sposata venga a vivere in Italia. Essa non si vedra` riconoscere il proprio matrimonio. Nel nostro paese perderanno niente di meno che tutti i loro diritti da coniugi. Non e` sufficiente il riconoscimento delle Unioni Civili, perché due uomini/donne che si sposano all’ estero, una volta giunti in Italia vengono declassati.

Con una sola legge abbiamo creato 3 tipi di famiglie

    1. Coniugi
    2. Unioni civili
    3. Conviventi

MA in realta l’ unica famiglia riconosciuta è solo una. E ancora una volta la corte ha dovuto colmare il vuoto di questa legge. Infatti il caso delle mamme italiane che hanno partorito in Spagna tramite la tecnica della  ROPA (donazione dell’ ovulo di una e trasferimento nel grembo della compagna) e` arrivato in cassazione. Il bambino aveva regolare atto di nascita spagnolo in cui comparivano entrambe le due madri come genitori. Solo la sentenza della cassazione ha permesso  la trascrizione in Italia dell’atto di nascita con due madri. Quel 30 settembre la Corte di Cassazione defini` la famiglia cosi:  “Famiglia e` una Comunità di affetti instaurato sui rapporti concreti tra i suoi componenti;  avendo sempre come fine ultimo il prevalente interesse dei minori” In questo concetto familiare nn è più considerata requisito essenziale della filiazione il legame biologico.

Lettura Correlata:  Cassazione adozione gay: la corte suprema ha sentenziato. (È l'amore che crea una famiglia)

Diritti dei bambini nelle responsabilità genitoriali

Il diritto sta adeguandosi alla tutela delle persone coinvolte. E’ fondamentale ricordare che se nn fosse intervenuta questa sentenza ci sarebbero state conseguenze concrete come:

    • Mancato riconoscimento in Italia del rapporto filiale legalmente già riconosciuto in altro stato
    • Incertezza giuridica che avrebbe influito negativamente sulla identità personale di questo bambino
    • Il bambino non potendo acquisire la cittadinanza italiana nn poteva circolare, essere rappresentato da genitori con le istituzioni italiane, accedere all’ asse ereditario dei parenti..

 

L interesse supremo del minore si realizza dando continuita` affettiva allo status di figlio. Il loro interesse incombe indipendentemente dal legame biologico.

Qui si parla di salvaguardia dell’ identità del bambino, che non è presente nella nostra istituzione tanto che deve sempre intervenire una corte suprema!

Un breve intervento video dell' avvocatessa Marta Rovacchi.

– L immagine del bambino nell’ omogenitorialita’? – Pedagogista Istituzione Scuole e Nidi Comune Reggio Emilia Elena Maccaferri

Le scuole devono essere accoglienti nei confronti di tutte le diversita` organizzando spazi di confronto, poiche` e` dal confronto stesso che deriva l’idea di scuola e di famiglia che abbiamo.

La comunicazione permette di sentirsi parte di una comunità in apprendimento, fatta di insegnanti genitori, bambini. Tutto questo fa si` che i bambini possano sentire la scuola e la famiglia un tutt’uno: tutte le loro figure amate vengono unite in quel contesto.

La partecipazione e` la semplice conseguenza del sentirsi chiamati in causa dai bimbi.

“Se l’amore s’impara da piccoli, dopo da grandi viene meglio (Alice 5 anni)”

E’ proprio la scuola che puo’ dare  un riconoscimento sociale nel quotidiano ai genitori dei bambini , perche’ essi siano anche un ponte con la città, per far nascere la culla di dibattiti costruttivi, mirati ad accogliere i bambini di tutte le famiglie.

In questo modo i figli delle coppie omogenitoriali (e non solo) costruiscono la loro identità a tutto tondo.  E’ importante che sia la scuola a dare un riconoscimento sociale alle nostre famiglie, trattando il tema della genitorialita’ senza pregiudizi e senza attese.

“Per fare un passo bisogna perdere l equilibrio –  Simone 3 anni”

Tante maestre cosi’ facendo sono in grado di evitare la stigmatizzazione: danno più pareri, si confrontano con documentazione alla mano senza fare teoria, considerano il diritto dei bambini e si confrontano attraverso un confronto democratico con tutte le famiglie.

omogrnitorialita-studi_fotor

Sarei davvero felice se mi aiutassi a sostenere questo articolo-guida twittandolo o condividendolo.

A te costa un secondo… per me sarebbe una grande fonte di soddisfazione! 

– Presidente Famiglie Arcobaleno – Marilena Grassadonia

Noi di famiglie arcobaleno interveniamo con quello che sappiamo fare : Raccontare storie.
La nostra conquista più grande e` essere riusciti a far capire alla gente comune che una società con un diritto in piu` e` una società migliore per tutti… che non e` solo una lotta di una minoranza.

Cosi`andiamo anche nelle scuole a raccontare e raccontarci,  per la paura di essere invisibili.

Facciamo formazione a scuola, persino nei nidi, portando la corretta informazione perche’arrivi il messaggio che siamo famiglie come tutte e altre.

Ci siamo innamorate, abbiamo deciso di condividere insieme questo percorso di vita, finche` ci siamo dette  -“perche’ nn diventiamo mamme?”

Esattamente lo stesso identico percorso di vita delle coppie etero. Ma e` proprio li` che cominciano le differenze!

La prima è che i nostri figli non vengono mai per caso ma sono voluti, ponderati. Cominciamo a studiare l’aspetto psicologico, giuridico, sociale…e decidiamo di andare avanti cercando di aprire le tecniche di PMA.

Tecniche di Fecondazione Assistita che sono nate per le coppie etero infertili. Non ci siamo inventati nulla, queste tecniche esistono da decenni! Ma e`qui che ci rendiamo conto di essere in Italia.

E capiamo che anche se sono una donna etero single non posso accedere alla PMA, e ciò è scandaloso. L’esempio di ipocrisia e maschilismo massimo.
Ma per fortuna siamo anche cittadini europei. E con 1h di volo possiamo andare a recuperare quello che manca qui. Il diritto all felicità.
Prendi un volo. In un ora di volo arrivi in un paese dove sei esattamente come un altro cittadino, puoi accedere a tutto, raggiungi la felicità… ti puoi anche sposare…

Poi riprendi l aereo e dopo un ora di volo ritorni nella tua città dove non sei nessuno.omogenitorialita-famiglie-arcobaleno_fotor

Dove non puoi più soddisfare il tuo diritto ad essere felice.

Noi famiglie omogenitoriali facciamo questo percorso. I nostri figli esistono e vanno tutelati. La politica non è stato in grado di dare voce a questo.
Questa legge continua a discriminarci! I bambini non possono nemmeno ereditarie dai nonni..e sappiamo benissimo che le famiglie sono fatte da relazioni parentali: da nonni, cugini, sorelle, zii…

I bambini non sono solo figli nostri ma figli di tutti. Perche’ i giovani gay e le giovani lesbiche devono poter sperare di avere un futuro.

Accade anche che le maestre spesso non sono pronte ad accoglierci.
Ecco perche`nel percorso delle scuole camminiamo insieme.

Chiedeteci quello che volete!” e’ il nostro motto.
La realta` e` che spesso il problema sono i genitori.
I nostri bambi i hanno solo bisogno di risposte chiare e dirette, non di omissioni, o di negazioni.
Cosi` hai sempre quella paura di dire qualcosa che possa mettere in difficoltà l’ altro, paura di quello che l’adulto puo` pensare di noi.
Chiediamo solo di dare la possibilità ai nostri bimbi di esprimersi liberamente. Perche` i loro amichetti non hanno nessuna difficoltà a vedere le famiglie con due mamme, nn si pongono problemi.

Lettura Correlata:  E' successa una Sentenza Storica a Palermo: diritti per la ex compagna della madre biologica sui figli

La nostra parte e` quella di raccontarci e non ci stancheremo mai di farlo.

L' intervento di Marilena Grassadonia:

Perche` la Stepchild Adoption e`paradossale – Giudice del Tribunale di Bologna – Marco Gattuso

Le differenze tra unione civile e matrimonio egualitario sono :

  • non pubblicazione
  • assenza di obbligo di fedelta
  • non separazione.

Queste 3 differenze sono state selezionate come differenze non discriminatorie con la giustificazione di voler aggiornare il matrimonio.
L unione civile e` in realta` un istituto di diritto di famiglia, non è vero che le unioni civili non sono famiglie. Le parti possono infatti stabilire comune diritto di vita familiare.
L’ esclusione all’ adozione e` invece illegittima.

Il primo punto importante riguarda la continuità affettiva.

Non tutti sanno infatti che i bambini possono essere affidati anche a coppie omosessuali. Ma l’ adozione subentra solo per le coppie unite in matrimonio.

Non si tratta di garantire un diritto ai genitori, ma di stabilire se i genitori hanno le capacità di adottare.

E questa e`una totale discriminazione sulla capacità genitoriale delle persone omosessuali.

Stiamo parlando nel concreto del diritto dei bambini ad avere diritti.

Diritto di:

  • di essere mantenuti dai propri genitori, il bambino ha interesse che entrambi siano obbligati a mantenerlo, anche in caso di separazione
  • di ereditare anche dal genitore sociale
  • Ma soprattutto è un problema di identità personale dei bambini

Chi sono in nostri genitori sono la nostra identità personale. Ecco perche` riguarda la tutela e la difesa dei diritti di questi bambini.

Io e mia moglie abbiamo fatto una bambina.
Non ha ancora chiara la differenza tra me e l altra mamma, il tratto genetico per lei è assolutamente irrilevante (ndr)

Quando usciamo fuori dalla procreazione naturale il principio che conta nell’ordinamento giuridico italiano e` quello che si basa alla responsabilità genitoriale.
All’ estero il coniuge della persona che ha il legame biologico col bambino DEVE riconoscere e dare consenso alla pratica di PMA.

Il momento in cui mia moglie Dany si e` sentita genitore e` stato quando ha prestato il consenso per iniziare questo percorso…ha assunto una responsabilità.

La legge 40 dice che il coniuge o convivente di una persona che ha fatto PMA deve riconoscere il bambino.

Per cui questo articolo si deve applicare anche alle parti dell’unione civile.

Ecco perche` la Stepchild, che ci chiede di andare di fronte a un giudice per richiedere di adottare il proprio bambino e non un bambino esterno, è paradossale.

La Stepchild Adoption colma questo vuoto? NO.
Solamente l’adozione legittimante è quella piena.

Ma essa non è accessibile alle coppie dello stesso sesso. A cui è vietato persino l’accesso alla valutazione all’ idoneità ad adottare.

E questa e`violazione di discriminazione.

 

– Chi sono le Famiglie Omogenitoriali in Italia? – Psicologa Psicoterapeuta Margherita Graglia

 

Fare figli non è una questione naturale. Fare figli richiedere di attivare la funzione genitoriale, attivare l’attaccamento.

E` chiaramente un fare sociale. Non basta la funzione biologica.

Secondo una ricerca del 2006 la cui età media delle persone che hanno partecipato alla ricerca e’ di 26 anni:

  • 20% delle donne lesbiche é madre
  • 17% degli uomini omosessuali é padre
  • 60% delle donne lesbiche vuole diventare madre

Questo ci fa capire quanto sia vasto e sempre piu`attuale questa tematica. Non si può scegliere ne’ modificare il nostro orientamento sessuale.

L’ omosessualita` è una varietà naturale dell’orientamento

In alcun modo identità di genere e orientamento sessuale vanno a modulare la genitorialita`! Accudire dare protezione e sicurezza ai figli e` una capacita` indipendente da tutto cio`.

Così come non lo garantisce l’ essere eterosessuale.

E cosi`come i casi di abuso non vengono mai motivati e legati all’ etero sessualità.

 

Vorrei concludere questo lungo articolo informativo con le parole di Marilena Grassadonia, la nostra presidente di Famiglie Arcobaleno che condivido riga per riga:

“I figli delle coppie omosessuali hanno gli elementi per sapere e comprendere tutta la loro storia. Non hanno nulla di nascosto a differenza di alcune coppie etero i cui figli non sapranno mai di essere nati grazie alla Fecondazione Eterologa.

C è un percorso molto consapevole, c è tantissima informazione prima e piena valutazione e considerazione dalle nostre famiglie degli aspetti futuri per il bambino

I nostri percorsi dovrebbero essere presi da esempio e non messi in secondo piano.
Gli etero sentono che il loro desiderio di genitorialita` sia legittimo ed il nostro in quanto omosessuali no.”

E io sono qui insieme a te e a tutti gli specialisti che hanno partecipato a questa incredibile tavola rotonda dei diritti dei nostri figli perche` qualcosa cambi!!!

———————————————–

Ti sono stata utile?

Se apprezzi lo sforzo che ho impiegato nel mettere insieme queste notizie condividi questa pagina.  te ne sarò enormemente grata!

———————————————–

Facebook Comments

The Author

Gine

Gine

Gine è la Fondatrice dei siti MammaLesbica.com e InseminazioneAssistita.it. Da anni condivide con chi la segue la propria esperienza pratica sulla Fecondazione Assistita Eterologa in modo semplice e concreto.
E' anche autrice degli ebook "La Bibbia dell'Ovulazione" ed "Eterologa Senza Errori" e Fondatrice e Amministratrice del Forum Lesbico Italiano "Liberamente Lesbica" dal 2006.
Adora i gatti, le ciliegie e The Walking Dead

Previous post

La vera storia di Ruben: due madri nell 'atto di nascita (per la prima volta in Italia)

Next post

Famiglie Omogenitoriali e Unioni Civili: impedimenti nell' iscrizione dei Figli a Scuola!

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × uno =