Esperienze RealiHo 2 Mamme

Sentenza Stepchild Adoption Italia : Finalmente anche nostra figlia ora ha due mamme Il Primo Si’ arcobaleno in Emilia Romagna da Bologna

Sentenza Stepchild Adoption Italia anche per noi… Nostra figlia ha due madri anche per lo stato italiano!!!

E’ con l’ incredulita’ di una mamma che lotta da tempo per vedere riconoscere i diritti della propria come di tante altre Famiglie Arcobaleno che che stavolta posso condividere una notizia che riguarda la nostra famiglia!!!

Sto sfogliando tra le mani i 9 lunghi fogli della sentenza appena emessa;

La sentenza Stepchild Adoption che riconosce a nostra figlia, la tutela e il diritto di avere entrambe le figure genitoriali con cui e’ nata e che l’hanno tanto desiderata… Finalmente la nostra piccola amazzone ha due mamme anche per lo stato italiano!

Sentenza Stepchild Adoption che cita:

La norma puo' trovare applicazione anche nel caso in cui sussista l' interesse concreto del minore al riconoscimento del rapporto genitoriale di fatto instauratosi con l' altra figura genitoriale sociale, seppur dello stesso sesso.

A rendere nota la nostra sentenza i senatori dem Monica Cirinnà, prima firmataria della legge 76/2016 sulle Unioni Civili e Sergio Lo Giudice, della Commissione giustizia del Senato.

Mia moglie Daniela, la mia compagna di vita dal lontano 2002, dopo 15 anni insieme, finalmente e’ riconosciuta come mamma di nostra figlia insieme a me, con sentenza Stepchild Adoption grazie all’ Unione Civile!

Sentenza Stepchild Adoption positiva richiama la Unione Civile

La nostra bimba, la nostra famiglia e’ finalmente riconosciuta a livello legale, e lo stato ha dato dignita’ e diritti a noi e a una bambina che fino a ieri era senza tutele e senza possibilita’ di protezione da parte di uno dei suoi genitori!!!

Continuo a ripetermelo come un mantra perche’ ancora non ci credo!

Da ieri noi e la nostra bambina siamo riconosciute come una famiglia grazie alla Unione Civile cha abbiamo fatto nell’ Ottobre dell anno scorso.

Infatti il tribunale di Bologna ha confermato la piena legittimita' della decisione facendo riferimento alla Legge sulle Unioni Civili e ha " eletto le coppie formate dallo stesso sesso, ove sussistenti vincoli affettivi, al rango di famiglia".

Quante volte ho commentato, seguito e assistito le vicende di altre famiglie arcobaleno… tifato per chi si esponeva per lottare per i nostri diritti e ammirato o difeso altre mamme e altri papa’..

Ma stavolta siamo noi… e non trovo le parole…

Rimarcato l’assoluto primario interesse dei nostri figli a vedere riconosciuta giuridicamente la figura genitoriale già presente a tutti gli effetti nella sua vita

La sentenza Stepchild Adoption parla chiaro:

"In questi casi non si tratta di trovare un genitore per un bambino abbandonato, ma di tutelare e coprire giuridicamente situazioni in cui un bambino ha gia' chi si occupa di lui, dove vi e' gia' 'un genitore di fatto' che e' tuttavia privo di riconoscimento legale formale"

e ancora :

"...nell' ambito della vita familiare deve annoverarsi il rapporto fra persone dello stesso sesso, rapporto che non puo' quindi essere escluso dal diritto di famiglia con la conseguenza che non gia' le aspirazioni o i desideri degli adulti debbano avere necessariamente peri riconoscimento da parte dell' ordinamento, bensi' i diritti dei bambini"

Citando in questo anche la Corte di Appello di Milano.

Nonostante in ambito di approvazione della Unione Civile, il senato abbia poi effettuato lo stralcio della Stepchild Adoption sentenza favorevole oggi per due mamme (noi) e per altri due papa’

Il tribunale di Bologna si e’ pronunciato chiaramente, senza tanti giri di parole, con la nostra sentenza Stepchild Adoption, chiarendo una posizione favorevole che pone la legislazione e i comma delle Unioni Civili come argomentazione per sostenere il riconoscimento del nostro diritto alla famiglia!

E' importante piu' che mai che la gente che ignora totalmente cio' che passano le nostre Famiglie, sappia che questo percorso, per chi si appresta a farlo o per chi si trova nel bel mezzo del ricorso, e' in realta' un passaggio duro,  denigrante, una specie di CALVARIO.

Ma purtroppo il vuoto legislativo sui diritti delle famiglie omogenitoriali deve ancora essere colmato dalla giurisprudenza!

E a noi rimane questa StepChild Adoption che altri non e’ che fare ricorso al Tribunale dei Minori, tramite un Avvocato, pagare soldini che sarebbero potuti servire per la nostra famiglia per ben altro scopo e vivere nell’ ansia e nella paura, dove la merce in gioco e’ altissima, per tutto il tempo della sentenza (e si sanno i tempi in Italia quali sono…)

Passare attraverso la sentenza Stepchild Adoption significa una serie di incontri in cui assistente sociale e psicologo scandagliano pezzo per pezzo la vita delle famiglie in cui il genitore sociale ha richiesto l’adozione.

Come disse il nostro avvocato in un articolo su gaypost: 

"mesi e mesi sotto la lente di ingrandimento e il giudizio di estranei che devono giudicare se sei o meno una buona madre o un buon padre è certamente frustrante, umiliante e mette addosso una pressione indicibile"


Potete provare ad immaginare il senso di impotenza e di frustrazione che può sentire addosso un genitore a doversi sentire chiedere perché vuole adottare la propria figlia, quel piccolo essere di cui si è assunto la responsabilità fin dalla nascita, di cui si è sempre preso cura, e che da sempre la riconosce come madre?"



- Michele Giarratano, Gaylex - Avvocati per la tutela dei diritti LGBT

Noi siamo solo una delle poche famiglie in Italia che ha ricevuto questa “concessione di diritto familiare” dalla sentenza Stepchild Adoption

Sentenza Stepchild Adoption positiva per Famiglie Arcobaleno

Ma ci sono ancora tante, tantissime, troppe famiglie omogenitoriali in Italia costrette dallo stato italiano a vivere ogni giorno col terrore che succeda qualcosa al genitore biologico

perche’ il figlio non puo’ essere tutelato dal genitore sociale!

E questa e’ una cosa inammissibile!

I figli sono figli , non devono esistere bambini di serie A e bambini di serie B!

Mai piu’!

Ecco perche’ l’ ADOZIONE PIENA (o ancora meglio il riconoscimento genitoriale fin dalla nascita) resterebbe l’unica vera forma di tutela, e questo soprattutto nell’interesse dei minori!

L’ Adozione Piena e’ il diritto per cui noi Famiglie Arcobaleno stiamo ancora lottando

Perche’ con questa sentenza StepChild Adoption noi non abbiamo affatto una adozione piena.

Perché riconoscere la genitorialità dalla nascita significa riconoscere la composizione REALE delle nostre famiglie, dare piena dignità alle vite nostre e dei nostri figli!

Riconoscere ai nostri figli semplicemente pari diritti e pari dignita' come tutti i loro coetanei!

Anche perche’ riconoscere una genitorialità piena, fin dalla nascita dei nostri figli e’ TOTALMENTE DIVERSO dall’adozione del figlio del partner (non estendendosi il legame familiare, ad esempio, ai parenti dell’adottante!)

Questi i due articoli in  merito che ieri, molto meglio di me, hanno descritto l’aspetto legale e gli importanti riferimenti giuridici che hanno portato a sentenza positiva la nostra Stepchild adoption, facendo si’che la nostra lotta personale diventasse una ennesima vittoria per Famiglie Arcobaleno:

  • Gay post
  • Articolo29

 

Stepchild adoption, doppio sì a Bologna: “Sono famiglie a tutti gli effetti”

La vita non si ferma: l’unione civile, la famiglia, i diritti dei bambini

Un grazie al nostro avvocato, Michele Giarratano, di Gay Lex e del Gruppo Legale di Famiglie Arcobaleno.

 

Facebook Comments

The Author

Gine

Gine

Gine è la Fondatrice dei siti MammaLesbica.com e InseminazioneAssistita.it. Da anni condivide con chi la segue la propria esperienza pratica sulla Fecondazione Assistita Eterologa in modo semplice e concreto.
E' anche autrice degli ebook "La Bibbia dell'Ovulazione" ed "Eterologa Senza Errori" e Fondatrice e Amministratrice del Forum Lesbico Italiano "Liberamente Lesbica" dal 2006.
Adora i gatti, le ciliegie e The Walking Dead

Previous post

Aspirante Mamma...(per la seconda volta!) by Liberamente Mamma

Next post

Seconda Fivet: Dopo Quanto Tempo?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro + dieci =