Aspirante MammaEsperienze RealiStoria della mia ICSI

Primo Tentativo ICSI. (alla ricerca del secondo figlio…) – ICSI 2017 Parte 1

Primo tentativo ICSI significa una sola cosa: abbiamo ri-aperto la caccia alla pennuta con molta calma un anno fa 🙂

Si’ sono tornata in carreggiata con mille paure e mille timori ma anche con tanta consapevolezza e molte risposte in piu’ rispetto 6 anni fa …

E questo e’ il vero motivo per cui da anni continuo a fare ricerche sulle cliniche, l’ ho sempre detto che riflettevo sulla clinica che avrei scelto io nel mio primo tentativo ICSI 🙂

Per chi ancora si chiedesse perche’ ho iniziato a parlare di Cliniche Consigliate la risposta e’ che ho  avuto ampliamente a che fare con cliniche “piu’ economiche che professionali” e proprio questo mi ha spinto anni fa a lottare perché nessuna altra donna mai si imbattesse in strutture sanitarie del genere!!!

Infatti stavolta niente Danimarca, troppe cose che, col senno di poi, non sono andate come dovevano, seppur alla fine ce l’ abbiamo fatta…

Un giorno scrivero’ dettagliatamente anche di questo, cosa che fino ad ora ho sempre rimandato perche’ non e’mai stata mia intenzione parlare male pubblicamente di una clinica (e poi metti caso subentri la diffamazione… o forse esagero? )

Comunque la domanda cruciale e’ da sempre una:

In quale clinica andro’ per il mio primo tentativo ICSI?

Risposta: Nella vicina Spagna, da iGin a Bilbao.

Ma non sono qui per parlare di DOVE ma di COME si sta svolgendo l’ inizio della nostra seconda esperienza con la Fecondazione Assistita!

GLI ESAMI

A dir la verita’ e’ da un sacco di mesi che faccio esami su esami… prenoto visite… aspetto esiti… e coltivo ansie ehhehe

Lettura Correlata:  Il Diario PMA di Marzia - 2° Parte (esperienza di fecondazione)

primo tentativo icsi

Credo di aver iniziato a Maggio, coi primi esami del sangue, e con mille rallentamenti sono arrivata a completare tutti gli esami richiesti dalla Clinica a fine Ottobre.

Ci vuole cosi’ tanto tempo per completare gli esami richiesti per iniziare il primo tentativo ICSI ? Ovviamente no. Pero’, come dire… ad ogni esame ho avuto bisogno di tempo di nuove dosi di coraggio….di calma…

*E poi l’ IMPREVISTO*

Come di routine per (quasi) tutte le cliniche i miei esami di preparazione includevano:

  • analisi del sangue con emocromo completo
  • sierologici per le malattie infettive
  • test di coagulazione in previsione della sedazione da pick up
  • gruppo sanguigno ed eventuale Test de Coombs (in caso di Rh negativo)
  • I tanto temuti esami ormonali
  • Pap Test
  • Ecografia Ginecologica

Proprio questo ultimo esame rivela una di quelle inaspettate (brutte) sorprese che ti rovinano tutti i piani!

L’IMPREVISTO

Il mio utero, gia’ diventato materno per a piccola amazzone, era “regolare” se non fosse per un inquilino  MOLTO indesiderato.

Un antipatico polipo endometriale 🙁

Un piccolo polipo, innocuo a livello fisiologico , ma tanto fastidioso e ingombrante, alla luce di questo primo tentativo icsi da intraprendere, un nuovo cammino che richiede di investire ancora una volta tutta te stessa se non anche di piu’…

Ok… se ci penso bene , anche alla soglia del mio Criotransfer   avevo un piccolissimo polipo, ma non era in una posizione scomoda, e nessuno dei 3 direttori di ginecologia che avevo consultato in giro per l’ Italia mi aveva detto essere compromettente data la posizione e la dimensione irrilevante.

Ma stavolta e’ diverso.

Stavolta il polipetto era nel bel mezzo delle scatole! Al centro della futura base di accoglimento del mio desiderato impianto.

Lettura Correlata:  Due mamme: la reazione dei bambini nei confronti di un bimbo che avrà "le mamme"

E mi spetta ancora l’ intero processo di stimolazione ormonale davanti.

Cosi’, IMPROVVISAMENTE tutto si e’ fermato.

LA SCELTA

Quando ancora dovevo iniziare il primo tentativo ICSI, ecco che si presenta alle porte questa scelta non facile. Forse piu’ che scelta una necessita’, che mascherata da scelta mi fa illudere di avere una briciola di potere decisionale.

Ma una cosa e’ certa: la mia parete uterina deve essere tabula rasa, anzi immacolata in preparazione a questo primo tentativo ICSI che mi attende. Per cui le soluzioni  diventano due:

  • NON FARE PIU' IL TRATTAMENTO, MOLLARE TUTTO, E RINUNCIARE AL MIO PRIMO TENTATIVO ICSI (nonche' secondo ciclo di PMA)
  • RACCOGLIERE IL CORAGGIO E OPERARMI IN TEMPO RECORD (scelta consigliata)

Come quando stai per installare una nuova applicazione sul tuo PC e il programma di installazione ti chiede se vuoi impostare gli aggiornamenti manuali o automatici, mettendoti tra parentesi quelle paroline magiche “scelta consigliata” che persuadono inconsciamente la tua mente….

…cosi’ mi sono sentita in trappola, senza scelta e pur di andare avanti avrei dovuto affrontare quello che mai mi sarei aspettata prima ancora di PICK UP, TRANSFER E BOMBARDAMENTI ORMONALI vari:

UN’ OPERAZIONE DI POLIPECTOMIA RESETTOSCOPIA da programmare immediatamente per il ciclo successivo!

Era Luglio 2017 ed era solo l’ inizio…

 

 

 

Facebook Comments

The Author

Gine

Gine

Gine è la Fondatrice dei siti MammaLesbica.com e InseminazioneAssistita.it. Da anni condivide con chi la segue la propria esperienza pratica sulla Fecondazione Assistita Eterologa in modo semplice e concreto.
E' anche autrice degli ebook "La Bibbia dell'Ovulazione" ed "Eterologa Senza Errori" e Fondatrice e Amministratrice del Forum Lesbico Italiano "Liberamente Lesbica" dal 2006.
Adora i gatti, le ciliegie e The Walking Dead

Previous post

(La Nostra) Unione Civile Documenti e FOTO

Next post

Esami per Fecondazione Eterologa: Maledetto AMH...Benedetto FSH! - ICSI 2017 Parte 2

7 Commenti

  1. Michela
    17/11/2017 at 07:53 — Rispondi

    Auguri! Spero che tu possa riuscire bel tuo tentativo, molte cose che hai scritto sono capitate anche a me, ma la voglia di un bimbo è come una forza immensa che travolge tutto e cerca di arrivare dritta alla meta! In maniera differente da te anch’io sono difronte ad una decisione importante, ho pochissimo tempo e tanti timori! Quindi in bocca alla cicogna ad entrambe!!

    • 18/11/2017 at 00:49

      grazie di cuore cara Michela,
      allora devo ricambiare l’ augurio a te! che sia il nostro momento!!! Tienimi aggiornata, se ti va di raccontarmi la tua storia e questa tua decisione impegnativa scrivimi (anche una mail privata, la trovi nella pagina CONTATTI)
      un abbraccio

  2. maria
    20/11/2017 at 16:03 — Rispondi

    Ciao Gine! davvero complimenti per tutto!
    Io sto per volare in danimarca, clinica Vitonavoa, per la mia prima FIVET (dopo 2 IUI senza successo).
    Volevo sapere qualcosa di più sulla tua esperienza, sto affrontando tutto da sola e sono molto spaventata.
    Puoi aiutarmi?
    Tu invece come stai? come procede il tuo tentativo per un fratellino di piccola amazzone?

    • 06/12/2017 at 20:14

      Ciao Maria!
      ho raccolto gran parte della esperienza a Copenaghen qui:
      http://www.mammalesbica.com/il-diario-di-gine-e-verte/
      anche se quello che penso ora e’ semplicemente che le cliniche danesi, in particolare questa, possono avere vantaggi per la IUI, ma per la FIVET non credo siano la migliore scelta… comunque non voglio assolutamente portarti pensieri, questo e’ il mio personale parere e ognuno si deve affidare dove si trova a proprio agio … parlero’ ampliamente di questo argomento dato che me lo state domandando in tantissime e un commento sarebbe tropo riduttivo!
      Intanto un enorme in becco alla cicogna a te carissima!!!
      Fatti viva, tienimi aggiornata, forse stiamo vivendo in contemporanea il nostro trattamento!!!
      Un abbraccio

  3. Valentina
    21/11/2017 at 10:10 — Rispondi

    Avete superato molti ostacoli e ne siete uscite vittoriose. Sono sicura che vincerete anche questa “battaglia”.
    Il vostro amore è la vostra forza!!
    In becco alla cicogna ragazze ❤

    • 06/12/2017 at 19:52

      Cara Valentina
      le tue parole mi infondono coraggio e sono quella pacca sulla spalla che a volte ti cambia la giornata <3
      grazie di cuore!!!!!

  4. Maria
    06/12/2017 at 22:33 — Rispondi

    Ciao Gine! Ho visto che siete tutte e 3 a Bilbao! Io sono al mio 3 giorno di stimolazione e se tutto va bene dovrei partire per Copenhagen il 15 per il pick-up! Ho un sacco di paura e anche già un sacco di dolori e tensione all’addome! Presso la clinica vitanova mi sono trovata a mio agio però qualcosa mi spaventa adesso perché non sono molto seguita. Spero che vada tutto bene! Grazie della tua risposta la aspettavo da tanto…aspetto il tuo parere poi approfondito per quanto riguarda le cliniche danesi! Intanto in becco alla cicogna a tutte e due.! Un bacio grande

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × due =