Aspirante Mamma

Non rimanere incinta: desiderio di maternità, paura e scoraggiamento…

 

Oggi ti scrivo in diretta proprio il primo dell’anno perchè ci tengo a farti gli auguri per un 2015 che ti porti tutto ciò che desideri, ma non solo…

Ti avevo promesso che avrei affrontato presto l’argomento del desiderio di maternità collegato allo sconforto di un eventuale fallimento.

Se anche tu hai vissuto o vivi nel profondo il desiderio di maternità che a volte si scontra con la paura e lo scoraggiamento che si vive in certi momenti… regalati attentamente questi 2 minuti di lettura.

 

Oggi, 1° Gennaio, vorrei con tutto il cuore che smettessi di sperare, e riuscissi a realizzare davvero il tuo desiderio di maternità.

Questo è il periodo dei buoni propositi per eccellenza, ma oltre ai progetti felici per il nuovo anno, nessuno sembra parlare di come evitare i dolori dell’anno appena passato, a nessuno viene certo in mente di stillare “l’elenco delle 10 cose più dolorose” raccolte in questo caro 2014 uscente…  🙂

E proprio per questo vorrei essere io a dirti che questo può essere il momento giusto per pensare al dolore vissuto, per farne invece la tua forza … la tua base da cui ripartire e fare volare ancora in alto il richiamo di una piccola anima a te.

Una vita senzadesiderio maternità figli è il timore che accompagna ogni giornata di una donna che affronta la PMA … anche io, come te, ho passato un periodo in cui mi dicevo che non avrei mai accettato l’idea che ciò non accadesse…che la mia famiglia non sarebbe mai stata degna di tale nome se non avessi avuto un figlio…

Fino a che, sentendo le parole di Claudia, la mia insegnante yoga un fuoco dentro si me si è acceso.

Nelle prossime righe ti mostrerò esattamente come lei mi ha aiutato a superare tutto ciò.

Claudia a me piace chiamarla “una compagna di viaggio” che aveva inseguito la cicogna per anni e anni ed alla fine aveva abbandonato  il desiderio di maternità, per ovvi problemi di età, ma superando sempre col sorriso lo scoraggiamento di una tale decisione.

Lettura Correlata:  Chi altro vuole scoprire i sintomi gravidanza del primo trimestre?

Beh, lei mi ha preso per i capelli “praticamente letteralmente ehehehe” e mi ha ricordato, per l’ennesima volta, di non tralasciare o dare per scontato, nè minimizzare tutto quello che la vita mi aveva dato.

Magari sembra banale, detto così può sembrare così banale che potresti aver storto il naso anche tu adesso, così banale da non spingere subito a riflettere, da non portarci a dare veramente importanza a tutto quello che gira intorno al nostro “universo di aspiranti mamme”.

Ma a volte è proprio questa “INCONSAPEVOLEZZA” che ci blocca e ferma le nostre energie… Energie che nella sfera femminile sono strettamente collegate alla FERTILITA’.

 

Questa energia, è legata alla generosità che riserviamo verso il nostro corpo, per dargli quella possibilità che può fare la differenza nel rimanere incinte.

Ma torniamo a noi…Che ha detto Claudia di così illuminante per svegliare anche me “dall’angoscia del fallimento”?

==============================================

Semplicemente che tutte noi dovremmo sempre pensare:

==============================================

  • alla fortuna di avere accanto una persona che ci ama (quando c’è)
  • di avere la possibilità di “metter alla prova” il nostro fisico in un percorso così delicato (ebbene sì…. c’è chi non ha nemmeno il beneficio del dubbio e non può provarci e basta…)
  • se siamo in coppia, pensare a chi fa la PMA ma da single con tutto il carico emotivo, economico e spirituale sulle spalle…
  • alla possibilità di avere la salute che mi permette di occuparmi di “questo” sogno, e non del sogno di rimanere semplicemente in vita…
  •  alla fortuna di potere ancora sognare e sperare davvero di avverare il nostro desiderio di maternità (nonostante le tante difficoltà che la vita ci riserva)

 

A Claudia la vita ha TOLTO tanto… davvero tanto. Ma ha anche DATO tantissimo …

Ho impresso come fosse ieri le parole che mi disse dopo:

-“Non potrei mai pensare di vivere senza la mia compagna…e se la vita mi avesse preservato un futuro senza figli ringrazio cmq per quello che ho… lo so è difficile , ma noi non possiamo fare altro che cambiare la nostra visione delle cose per cogliere quello che è il ns percorso….nulla si può forzare… nemmeno con mille ICSI. Per cui imparare a consolare il tuo cuore dandogli il tempo di risalire dopo aver toccato il fondo è la grande risorsa che potrai coltivare per ri-vivere la forza di riprovarci quando il tempo ti avrà aiutato a sanare le ferite… forza …siamo tutte anime spaventate dalle stesse identiche cose!”

Tweet: “Siamo tutte anime spaventate dalle stesse identiche cose…”

Lettura Correlata:  OMOgenitorialita`: Quale tutela per i figli di genitori omosessuali?

Oggi, 3 anni dopo, assieme alla mia compagna sono riuscita davvero a dare alla luce quella piccola anima che tanto ho lottato per abbracciare… ed ogni momento di sconforto e smarrimento vissuto, ammetto di aver pensato più di una volta a queste sue parole.

Claudia, ad oggi non è diventata mamma, e ha dedicato se stessa ad aiutare le future madri specializzandosi in corsi yoga e meditazioni pre-parto.

Magari ora potresti chiederti, perchè ti ho raccontato tutto questo?

Beh, perchè questo potrebbe essere proprio il TUO anno.

Io sono qui per dirti solo di crederci… anzi di non smettere MAI di crederci. Come recito nel video in cui scopro di essere incinta, e tanto è piaciuto oltre ogni mia aspettativa 🙂

 


E se mai dovessi essere costretta ad abbandonare il sogno di essere un giorno chiamata “mamma”  prova semplicemente …a fermarti …a pensare

RESPIRA

E ascolta “il mondo intorno al tuo desiderio di maternità …”

Se hai anche tu suggerimenti su come affrontare i momenti di sconforto, o vuoi dirci come hai vissuto tu o qualcuno che conosci la delusione del non essere ancora riuscita a coronare il desiderio di maternità, scrivilo qui tra i commenti e condividi l’articolo se pensi che possa aiutare qualcun’altro a riflettere 🙂

alla prossima

Ginevra

Facebook Comments
Se questo articolo ti e’ stato utile, per favore, lasciami un mi piace o condividilo, te ne saro’ veramente grata!

Autrice

Gine Verte

Gine Verte

Gine Verte è la Fondatrice dei siti MammaLesbica.com e InseminazioneAssistita.it. Da anni condivide con chi la segue la propria esperienza pratica sulla Fecondazione Assistita Eterologa in modo semplice e concreto.
E' anche autrice di ebook sull'argomento che trovi nel menu` Risorse del Sito e Fondatrice e Amministratrice del Forum Lesbico Italiano "Lesbicamente Libera" dal 2006.

Lascia il tuo commento!6 commenti già rilasciati. E il tuo?

  1. Valeria
    04/01/2015 at 19:35 — Rispondi

    Questo video mi ha commosso tantissimo… Anch io insieme alla mia compagna, sto cercando di avere un bambino ma non è facile… Seguo cure ormonali da 1 anno ma ancora nulla… Spero di poter coronare anch io il nostro sogno così come avete fatto voi

    • 05/01/2015 at 01:22

      grazie per il tuo commento cara. quanto vi capisco…. e quanto vi auguro di vedere quella beta positive ! Non posso che ripetermi…non smettere di crederci… sarà dura rialzarsi ..ogni volta sempre più…ma se questo prevede il futuro non smettete mai di darvi questa possibilità…
      p.s. Io ho provato per quasi 3 anni e quante volte avrei mollato tutto …
      un abbraccio

    • Valeria
      05/01/2015 at 13:41

      Grazie le tue parole mi danno coraggio. Proprio in questi giorni dovrei ricominciare la cura e sono un po’ spaventata . La vostra storia é stupenda ed avete creato un sito meraviglioso che dà speranza. Grazie. Un abbraccio a tutti e tre.
      Valeria

    • 05/01/2015 at 18:30

      Grazie a te, di cuore!!! Tutti in questi casi dicono “non pensarci..stai tranquilla” ma come si fa a non pensare? Effettivamente diventa un pensiero fisso che ti accompagna nella giornata, a volte più, a volte meno… Allora io dico quando ci penserai cerca di fare in modo di non farti assalire dall’ansia: ascolta musica se ti può aiutare, parla delle tue paure a un amica, leggi , fai meditazione, yoga, mangia cioccolata 🙂 , o semplicemente pensa a quando immaginavi di provare ma ti sembrava una cosa irrealizzabile, ed ora invece lo stai facendo…qui ed ora… ecco….fermati un attimo e pensaci ma con una paura differente.
      Per quanto possa essere poco aiuta, il corpo traduce ansia e timore in blocchi, così aiuterai l’adrenalina a trasformarsi in serotonina , l’ormone della serenità….
      un bacio!

  2. valeria
    05/01/2015 at 20:21 — Rispondi

    Grazie per i tuoi consigli preziosi…è vero non sarà facile non pensarci soprattutto per chi fa cure ormonali che non sono di certo belle…a volte mi sento in colpa nei confronti della mia compagna per quello che le faccio vivere…viaggi di speranza…soldi…sbalzi ormonali ecc… e poi non ho neanche la famiglia che mi aiuta anzi al contrario mi rema contro e non accetta la mia vita…
    Non è facile ma so che voi mi potete capire…e per questo vi ringrazio ancora di cuore per i tuoi consigli…
    Ps. volevo sapere se potevo scriverti in privato..se non è possibili non importa…grazie lo stesso di cuore.
    un abbraccio a tutti e tre.

    • 24/03/2015 at 18:11

      Ciao Valeria,
      spero in tue notizie , ti ricordo che puoi scrivermi in privato quando vuoi .
      Contattami via mail a ginevralgica[@]gmail.com
      Il mio tempo, come vedi, con la pupa ancora piccola è centellinato, ma leggo tuttio, e a mio tempo, rispondo a tutti con gioia <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + diciannove =