Curiosità & SuggerimentiTrattamenti di Fecondazione

Legge 40 e Inseminazione Eterologa, cosa è vietato?

Legge 40 del 2004: essa vieta nel nostro Paese il ricorso a trattamenti d’inseminazione a donne single, a coppie omosessuali, e il ricorso alla fecondazione eterologa (usufruire del seme di un donatore) anche a coppie etero.

Limita inoltre la pratica della crioconservazione (cioè il congelamento degli embrioni ottenuti tramite fecondazione in vitro). In seguito ad alcune modifiche, attualmente ne hanno solamente allargato il campo delle eccezioni, MA a discrezione delle scelte etiche del medico di turno.

Limitando così il successivo utilizzo da parte della coppia dei propri embrioni, quindi obbligando all’impianto contemporaneo degli embrioni ottenuti.

La Legge 40 limita in parte anche la pratica della Diagnosi Pre-impianto, e questo porta a eseguire trasferimenti in utero, senza possibilità di distinzione tra embrioni malati o con problemi genetici, mandando la madre incontro a difficili e rischiosi parti plurigemellari e il feto/i incontro a molteplici problemi di sviluppo.

Per ora quindi in Italia, grazie alla Legge 40, non è possibile accedere all’Inseminazione Eterologa nè alle coppie eterosessuali, a quelle omosessuali, nè alle donne single.

[postilla: da Aprile 2014 cade il divieto della Fecondazione Eterologa in Italia!]

 legge 40

Possono accedere alle tecniche d’inseminazione solo coppie Eterosessuali (che però devono comunque rientrare nelle restrittive regole della Legge 40) e solo tramite inseminazione omologa (il donatore deve essere interno alla coppia, quindi in questo caso, il compagno di lei)

Alcuni paesi sono rinomati per aver eliminato per primi ogni restrizione riguardante l’Inseminazione Eterologa (Spagna-Belgio-Danimarca).

Altri la permettono, ma impongono condizioni alla coppia come il matrimonio o essere registrati nei rispettivi registri di coppie di fatto come ad esempio avviene in Svizzera, quindi ancora non accessibili a donne single o coppie lesbiche.

Lettura Correlata:  Una cosa che praticamente nessuno conosce sul metodo ROPA

Questo dà una prima spiegazione del fenomeno del ricorso all‘Inseminazione Eterologa all’Estero di moltissimi italiani, in maggior parte coppie etero e dei tanti tentativi di smantellare questa legge per uniformare l’Italia al resto dell’Europa, come richiesto anche dalla Corte Europea dei Diritti dell’uomo.

Sì perchè le coppie Omosessuali, in realtà, sono solo una piccola parte delle persone che sono escluse dalla legge 40, a differenza di come si possa immaginare!

Nonostante l’attenzione dei media colleghi unicamente la pratica della fecondazione eterologa alle donne lesbiche, la maggior parte delle persone denigrate dalla legge 40 sono eterosessuali !!!

 

Non è strano, infatti, che la prima cosa che si domandano molte coppie etero, è SE possono accedere alle tecniche di procreazione perchè ogni situazione “anomala” sembra incompresa e vietata in Italia.

        • Ad esempio quali disfunzioni dell’apparato riproduttivo femminile sono “accettate” per rientrare nelle brame della Legge 40?
        • Una donna che non ha le condizioni fisiche idonee per portare avanti una gravidanza come viene vista dalla Legge 40?
        • E le coppie eterosessuali in cui l’uomo ha problemi di motilità spermatica? Quanto “grave deve essere la sua sterilità per essere “giusta” agli occhi della Legge 40?
        • Se addirittura l’uomo è totalmente sterile e non produce spermatozoi?
        • Qual è il “grado” di INFERTILITA’ e quello di STERILITA’ secondo cui una coppia etero può considerarsi bisognosa di ricorrere alla Fecondazione Artificiale’
        • E le coppie eterosessuali in cui la donna non produce per niente ovuli?
        • Cosa deve dimostrare una coppia etero agli occhi dello stato per esser accettata dalla legge 40? Ovvero bisogna essere sposati?
        • E qualcuno vuole degnarsi di riassumere una volta per tutte le principali modifiche alla legge 40 dal 2004 ad oggi?

C’è assolutamente bisogno di far chiarezza, devi sapere innanzitutto SE puoi accedere. SE saresti costretta a recarti all’estero, SE devi entrare nell’ottica di affrontare un percorso piuttosto che un altro. 

Lettura Correlata:  Linee Guide sulla Fecondazione Eterologa in Italia che ogni Aspirante Mamma dovrebbe conoscere

Ecco perchè abbiamo preparato per te una mini-guida in merito 🙂

Ora puoi scaricare questo Report Gratuito in cui potrai facilmente scoprire tutto questo. Scritto per rispondere a queste e molte altre domande riguardo le restrizioni della famigerata Legge 40.

CHI PUO' E CHI NON PUO' SMALL






 

 

P.S. Buona informazione! Fammi sapere cosa ne pensi e se ti è stata utile, ci tengo a migliorare sempre, ma solo tu puoi dirmi come 😉 perciò sentiti libera di contattarmi quando vuoi e di lasciarmi il tuo parere qui sotto!

Facebook Comments

1 Commenti

  1. […] La legge 40 all’articolo 14 comma 5 prevede che la coppia possa chiedere di conoscere lo stato di salute dell’embrione. La struttura pertanto deve mettere in condizione il medico di fornire le informazioni richieste. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × tre =

Autrice

Gine Verte

Gine Verte

Gine Verte è la Fondatrice dei siti MammaLesbica.com e InseminazioneAssistita.it. Da anni condivide con chi la segue la propria esperienza pratica sulla Fecondazione Assistita Eterologa in modo semplice e concreto.
E' anche autrice di ebook sull'argomento che trovi nel menu` Risorse del Sito e Fondatrice e Amministratrice del Forum Lesbico Italiano "Liberamente Lesbica" dal 2006.

Previous post

Dentro di me, sensazioni Post Transfer - TRANSFER Parte 6

Next post

[Video in diretta] La nostra reazione al test di gravidanza. esito fecondazione assistita: - TRANSFER PARTE 7