Esperienze RealiStoria della Mia Fivet

ESITO FIVET e TEST GRAVIDANZA – LA MIA FIVET Parte 8

Giorni lenti come anni…

Dolori forti come tsunami…

La mente stanca di elaborare probabilità di successo…

E Desiderio perennemente minacciato dalla paura dell’insuccesso…

Procede cosi’ ogni singolo giorno a seguito di quel 6 Agosto 2012, quel giorno così importante perchè testimone dell’inserimento dei 2 migliori embrioni prodotti dalla terapia dentro di me.

E ogni giorno si ripete uguale al primo, fino al fatidico 20 Agosto, data in cui avrei finalmente potuto fare il test di gravidanza.

Non ti scrivero’ inutili parole di troppo e stavolta non avro’ aggettivi o metafore da inserire ma solo la nuda e cruda realtà.

NEGATIVO…..

 

Il Testè negativo, sia con lo Stick fai da te, sia l’esame del sangue.

Il bello dello scrivere (quasi) in tempo reale è questo….

 

…Fermare per un istante il mondo intorno a te nel disperato tentativo di inseguire un esito finale diverso.

Per poi arrendersi all’idea di aver accettato tutto cio’, di esser stata disposta a dare tutto quello che avevi senza ottenere niente di tangibile, di prendere coscienza ancora una volta del tuo fallimento mettendolo anche nero su bianco…

Di avere fatto tutto per niente…

 

E nonostante questo dire a te stesso di continuare a sorridere…

 

 

Facebook Comments

The Author

Gine

Gine

Gine è la Fondatrice dei siti MammaLesbica.com e InseminazioneAssistita.it. Da anni condivide con chi la segue la propria esperienza pratica sulla Fecondazione Assistita Eterologa in modo semplice e concreto.
E' anche autrice degli ebook "La Bibbia dell'Ovulazione" ed "Eterologa Senza Errori" e Fondatrice e Amministratrice del Forum Lesbico Italiano "Liberamente Lesbica" dal 2006.
Adora i gatti, le ciliegie e The Walking Dead

Previous post

DOPO IL TRANSFER - LA MIA FIVET Parte 7

Next post

Cosa ti accadrebbe se la tua ricerca per diventare mamma fosse finalmente finita oggi?

2 Commenti

  1. […] Immagina il momento della verità, della scoperta dell’esito fecondazione assistita, del fatidico verdetto: ce l’hai fatta, o è stato ancora tutto inutile… […]

  2. […] …del fatidico verdetto: ce l’hai fatta, o è stato ancora tutto inutile come tutte le altre volte? […]

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − quattro =