Esperienze RealiStoria della Mia Fivet

L’ARRIVO A COPENAGHEN: FOLLICOLI FIVET Parte 1

Ecco, con questa serie di post voglio documentare il mio percorso di inseminazione in vitro

Quel passo spaventoso e lontanissimo che speravo di non dover mai affrontare e invece eccomi qui, in un letto d’albergo a patire i dolori + inverosimili e a lasciare un segno tangibile che spero possa essere utile ,o x lo meno chiarificatore a tante di voi che vorrete intraprendere questo coraggioso percorso…

Sono le 17:55 in una piccola stanza di albergo di Copenaghen, e 2 donne (io e mia mogliedi fatto ma nn sulla carta) a 8 gg dal ns DECIMO ANNIVERSARIO di non matrimonio  aspettiamo che il tempo ci sveli il ns destino e che queste fitte atroci e questo gonfiore al ventre mi lascino in pace almeno una giornata intera…ancora entusiaste dalla notizia che la ginecologa ci ha riservato questa mattina al ns ultimo incontro , qui nella città dei vichinghi e della sirenetta….

Ma torniamo indietro di 1 settimana..al ns arrivo in terra straniera.

Arriviamo in questa città da sogno con 2 valigione al seguito e il conto in banca “spennato”, col buonissimo proposito di essere alla ricerca di una nuova vita…E’ il 01 agosto ,  domani la mia ragazza compie anche gli anni , quale miglior modo di festeggiare se nn nella città in cui potrei concepire ns figlio?

Domani 02 Agosto ho la mia prima eco, nella speranza che tutte le mitragliate di punture sottocutanee che mi sto facendo abbiamo prodotto buoni frutti e nel terrore di essere andata in iperstimolazione e dover così annullare tutto e tornare a casa con un boccone amaro da ingoiare giu’…

Eccoci di fronte al campanello dorato della clinica che ogni volta mi lascia una sensazione di traguardo e di incredulita’.

Suono.

Ogni volta una gentile voce femminile parla dall’altra parte…ogni volta io nn capisco niente di quello che dice in danese e rispondo

Lettura Correlata:  Il mio migliore consiglio su esami fertilità da effettuare all'inizio di un trattamento

I’ve got an appointment

E prontamente sento un bel

You’re welcome

…questo lo capisco e ci precipitiamo dritte al 3° piano usando quello strano e angusto ascensore a forma di cilindro di latta senza specchi ne spazio vitale tanto che la mia claustofobia si e’ rassegnata ad esso ( e nn viceversa come succede di solito), particamente immaginate di entrare in una enorme lattina di birra senza l’etichetta e senza uno spiraglio.

Ok ora nn sto a spiegare ogni parola premurosa, ogni parete luminosa o dialogo ansioso perche’ non penso possa essere di interesse generale, ma arrivo subito al momento dell’eco….non staro’ certo nemmeno a sottolineare quando mi sono spogliata ahahah , anche se ci tengo a dire che ho apprezzato la loro pudicita’ nel porgerti un asciugamanino per non farti stare con la “signorina” all’aria 🙂 come fanno di solito i ginecologi italiani, o almeno quelli in cui sono capitata io.

La ginecologa è una bella signora riccia, rossa, in carne, accogliente e rassicurante come una mamma, che ti mette subito a tuo agio (anche se tutto sei fuorche’ completamente a tuo agio in questi casi…)  dallo schermo ci permettono di vedere il video dell’eco e fanno sedere la mia compagna con uno sgabello al mio fianco <3 e finalmente il verdetto:

Vedo un casino di palline che io interpreto semplicemente come buchi neri tondi  in mezzo al liquido contorno grigio, e scopriamo che tutti quelli sono una marea di follicoli belli e di varie grandezze!!! (lo so , belli dipende da che canoni ci si pone , ma x me ovviam erano bellissimi come “buchini neri”)

Ecco x la precisazione erano:

  • c.ca una decina a dx col dominante grande 16mm
  • c.ca una decina a sin col dominante grande 17,5mm
Lettura Correlata:  DOPO IL PICK UP - LA MIA FIVET Parte 3

Ma non era ancora il momento di contarli perchè dovevano ancora svilupparsi in grandezza , molti erano piccoli, altri medi (consideriamo che la misura ottimale perche’ un follicolo scoppi e sia pronto x l’ovulazione e quindi per poi rilasciare il suo ovulo va’ dai 18 ai 20mm) solo al momento del temuto PICK-UP, l’operazione di prelievo dalle ovaie sarebbero state in grado di comunicarci il numero esatto di follicoli vincenti che mi avrebbero asportato!

Tuttavia queste misure erano un ottimo presagio, le dimensioni dei follicoli dominanti molto promettenti e … anziche’ parlare di quante altre punture fare per continuare la stimolazione ormonale ….

…sorpresa!

La sera stessa posso fare la puntura di Ovitrelle!!! Ovvero: il mio piccolo calvario di BOMBARDAMENTO ORMONALE E’ FINITO!!! Quindi mi aspetta la mia ULTIMA PUNTURA , quella che 36 h dopo induce all’ovulazione, dopo che ormai anche il mio terrore per le iniezioni si e’ dileguato forse al pari della mia claustrofobia nel loro ascensore a cilindro.

Il primo traguardo l’avevo raggiunto! Niente iperstimolazione! Niente inutile viaggio, niente inutile pagamento anticipato dell’albergo! (tra l’altro in formula non rimborsabile perche’ tutto esaurito anche qui ad agosto) E soprattutto tanta speranza e desiderio di affrontare la tanto agoniata quanto spaventosa fase successiva! Quella  che per quasi 1 anno ho letto e fagocitato con terrore in praticamente tutti i forum e siti di fecondazione che mi capitavano sullo schermo …alle ore piu’ impensate della notte e del giorno…

Finalmente ora ero io una di quelle donne terrorizzate che stava x affrontare il PICK-UP solo  2 giorni dopo , il 04 Agosto il mio appuntamento!!!

Fissato x le 08:00 del mattino.

 

 

 

Facebook Comments

The Author

Gine

Gine

Gine è la Fondatrice dei siti MammaLesbica.com e InseminazioneAssistita.it. Da anni condivide con chi la segue la propria esperienza pratica sulla Fecondazione Assistita Eterologa in modo semplice e concreto.
E' anche autrice degli ebook "La Bibbia dell'Ovulazione" ed "Eterologa Senza Errori" e Fondatrice e Amministratrice del Forum Lesbico Italiano "Liberamente Lesbica" dal 2006.
Adora i gatti, le ciliegie e The Walking Dead

Previous post

IL PUNTO DI NON RITORNO (IUI o FIVET ?) - LA MIA FIVET Parte 0

Next post

PICK UP - LA MIA FIVET Parte 2

11 Comments

  1. 10/08/2012 at 12:28 — Rispondi

    You really make it appear so easy with your presentation however I to find this matter to be really one thing which I feel I might by no means understand. It sort of feels too complicated and extremely broad for me. I am looking ahead in your subsequent submit, I’ll try to get the dangle of it!

  2. 10/08/2012 at 12:49 — Rispondi

    Ciao , cerco di essere il piu’ semplice possibile perche’ sia chiaro e comprensibile ogni mio piccolo passaggio. Ognuna la affronta in maniera diversa, ma le tante paure della prima volta ci accomunano tutte, e anche a me sembrava veramente troppo arduo e complicato all’inizio anche solo il pensiero.
    Certo non sai mai quello che provi finche’ non lo fai…ma sapere quando e come lo fa qualcun’altro puo’ essere d’aiuto, spero tanto di infonderti quindi informazioni e speranze…
    un abbraccio

  3. […] mia ora e’ dunque arrivata,  la mattina del 4 Agosto alle 08:00 come anticipato in LA MIA FIVET- Parte 1 io e la mia compagna di vita scendiamo dal taxi gia’ colazionate direttamente di fronte al […]

  4. […] aver quindi  affrontato lo scoglio della stimolazione ormonale con tanto di follicoli al seguito e dopo aver superato la famigerata fase del PICK-UP inizia per me una lunga e intensa fase di […]

  5. 12/08/2012 at 14:46 — Rispondi

    Ti ringrazio tantissimo, wow è fantastico sapere che qualcuno si è iscritto ai miei feed! Mi fa davvero tanto piacere. Un bacio! Buona domenica!

  6. […] valigia (la mia pancia sta scoppiando , mi sento una bomba) e finalmente siamo di nuovo davanti al citofono color ORO tanto […]

  7. […] 02/08 -> 20:30 fatta una auto-iniezione di Ovitrelle 250mg, servirà per indurmi all’ovulazione 36h dopo. vedi QUI […]

  8. 08/12/2012 at 18:23 — Rispondi

    … [Trackback]…

    […] Read More Infos here: mammalesbica.com/la-mia-fivet-parte-1/ […]…

  9. […] Finalmente arriviamo (anzi torniamo) nelle ns amate terre nordiche: […]

  10. […] Finalmente la dott.ssa ci invita a seguirla, e ci rechiamo nello stessa saletta dove l’anno scorso feci il mio 5° tentativo di fecondazione assistita (La mia Prima Fivet). […]

  11. 10/09/2013 at 23:33 — Rispondi

    grazie di cuore per i tuoi apprezzamenti, mi fanno davvero tanto piacere! a presto allora !

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + 9 =