Home Insemination

5 Consigli utili e veloci per praticare la Home Insemination con le Banche del seme

Home insemination e Banche del seme… un argomento misterioso quanto molto richiesto.

Riceviamo molte domande di questo tipo, come quella di Alessandra che ci chiede:

“Sono venuta a conoscenza di una Clinica e banca del seme che come mi pare di capire, vende il Kit per l’autofecondazione (la fecondazione vaginale semplice, non quella intrauterina per intenderci) mi sto orientando tra varie cliniche e trattamenti da mesi, e vorrei capire se inviare il seme direttamente a casa dell’acquirente è una pratica seria, e se è dunque possibile bypassare tutta la trafila effettuando, come indicato, il trattamento semplice, direttamente a casa e senza particolari difficoltà, ovviamente se non si hanno particolari patologie.

Io, sinceramente, sono un po’ scettica, poichè non trovo testimonianze di questo tipo, ma meglio avere qualche elemento in più prima di valutare. Voi potete darmi maggiori info sull’auto-inseminazione?

Non è una di quelle domande che vorresti fare, o che ti sei sempre chiesta e che ti sembra magari troppo assurda da affrontare perchè qui in Italia sembra una cosa fuori da ogni logica? (dato che nessuno mai ne parla…)

E’ quindi possibile praticare la Home Insemination a casa propria con seme della Banca del seme, come fanno già in America da tempo?

 

Prenotare da Banca del seme estero per praticare la Home Insemination tra le mura di casa propria, è fattibile al 100%, è legale e senza dubbio permette di evitare la serie di procedure, viaggi, e stress emotivo che comporta il recarsi in una clinica estera.

Affinchè ciò avvenga ci sono alcune cose fondamentali da prendere in considerazione… come tutte le cose, il solo fatto che sia possibile non comporta che sia una pratica semplice e da sottovalutare.

auto inseminazione

La fecondazione intravaginale o home insemination, si svolge utilizzando il seme congelato inviato direttamente dalla banca del seme all’interno di un vero e proprio mini-container che mantiene il seme alla giusta temperatura fino al momento dell’utilizzo.

Tra le banche del seme più rinomate e organizzate a livello mondiale troviamo Cryos International struttura danese, con numerose sedi sparse per il globo.

Essendo infatti la Danimarca lo stato che ha maggior esperienza e che ha da sempre goduto di rigidità di controlli e maggior affluenza di donatori , grazie a un coinvolgimento sociale notevole. Ad esempio diverse cliniche in Grecia, Olanda, Stati Uniti utilizzano quasi esclusivamente la banca dati di seme danese e riservano il seme di donatori del posto solo alle residenti, per motivi di appartenenza.

Lettura Correlata:  Banca del seme Cryos e Home Insemination dopo il 1 luglio 2018

Ci tengo a ricordare che parlo in primo luogo per informazione ed esperienza diretta, come spesso sono solita fare, che ritengo anche essere la fonte migliore , soprattutto quando si tratta di certi argomenti.

… Effettivamente l’Italia non è ancora pronta per parlare apertamente di questo metodo, ma in America, se spulci tra siti americani, blog, e video youtube è PIENO ZEPPO di donne che testimoniano gravidanze di successo dopo uno o più tentativi di Home Insemination (con seme di donatore da Banca del seme, ovviamente).

Le informazioni da sapere, e che abbiamo già intenzione di condividere sono tante, al punto che stiamo lavorando per pubblicare un intero e-book in merito, corredato di esempi legati alla procedura e a tutti gli aspetti dall’ordine, alla modalità di ri-spedizione alla clinica della tanica, alla corretta procedura della inseminazione.

Cercherò di darti 5 consigli utili e veloci, le prime indicazioni da sapere che ritengo utili all’ inizio:

 

  • 1) La pratica della Home Insemination è di facile accesso, ma richiede comunque massima attenzione perchè si ha a che fare con seme congelato per cui è necessario seguire attentamente le indicazioni per non fare subire shock ai semini durante lo scongelamento…

 

  • 2) I costi possono variare di molto a seconda delle scelte fatte (motilità dello sperma, quantità di porzioni, modalità di spedizione, profilo del donatore più o meno dettagliato…ecc) se proprio vogliamo definire una spesa minima possiamo dire che si parte dai 200€

 

  • 3) E’ bene considerare che la percentuale di probabilità non si discosta molto da quella di un rapporto etero normale consumato tra le calde lenzuola del letto di casa  e possiamo parlare di nemmeno un 7%, ma è importante considerare la possibilità di potersi permettere più tentativi allo stesso costo di una sola Inseminazione Assistita eseguita in clinica.

 

  • 4) Anche se può capitare di leggere in giro che basta una banale SIRINGA per praticare la homeinsemination le Banche del Seme come la Cryos, inviano un kit apposito che è tutt’altra cosa e per niente paragonabile ad una siringa da farmacia. Perchè nel caso di seme congelato la quantità inviata è centellinata e per niente adatta ad una normale siringa.
Lettura Correlata:  Banca del seme Cryos e Home Insemination dopo il 1 luglio 2018

 

  • 5) Un aspetto fondamentale, che spesso viene tralasciato , anche dalle cliniche stesse, è la serenità mentale, la tranquillità che permette, in un periodo delicato e suscettibile ad ogni minima influenza come l’OVULAZIONE, di preservare l’intimità della coppia, e di vivere il momento nelle mura di casa propria, assieme alla propria eventuale compagna, o in una intima solitudine, con tutta la dolcezza e la sensibilità necessarie. E, credimi, questa cosa è così importante che da sola fa una enorme differenza, che potrebbe per assurdo, compensare le basse % di riuscita !

Tutto questo richiede una conoscenza che non si può assolutamente tralasciare: Il calcolo preciso dell’ovulazione, perchè la finestra di attesa dell’ovulo è di sole 24h nella media ed è l’unica cosa veramente importante di cui ci possiamo e dobbiamo assicurare nella pratica della home insemination.

Lasciandoci la tua mail qui :

riceverai immediatamente un e-book che tratta proprio di questo chiamato “La Bibbia dell’Ovulazione” (il nome dice tutto).

Come avrai capito se mi conosci un minimo, sono solita parlare solo per esperienza acquisita, non me la sentirei mai di trattare argomenti così importanti per il puro piacere di riempire una pagina web, e anche in questo caso sappi che quello che stai per scoprire è frutto di informazione ed esperienza diretta.

Ogni volta che ci penso mi viene in mente L-Word quando Bette e Tina tornano a casa con “barilotto” di soldatini congelati e, dopo vari tentativi, alla fine in un atto d’amore generano il loro bimbo; o ancora l’italianissimo film “Le donne non vogliono più” con una Rosalinda Celentano convintissima a diventare una delle prime mamme lelle sul piccolo schermo tramite donatore.

Beh, tutto questo non si limita all’immaginario o ai film … abbiamo raggiunto una globalizzazione tale da renderlo possibile…anche noi…anche nella nostro “sfortunato Belpaese”.

A me all’inizio sembrava una cosa quasi impossibile da credere…troppo bello per essere vero e fattibile! Se vuoi dare un’occhiata, anche solo per curiosita’ puoi visitare il sito della banca del seme qui

 

Facebook Comments

The Author

Gine

Gine

Gine è la Fondatrice dei siti MammaLesbica.com e InseminazioneAssistita.it. Da anni condivide con chi la segue la propria esperienza pratica sulla Fecondazione Assistita Eterologa in modo semplice e concreto.
E' anche autrice degli ebook "La Bibbia dell'Ovulazione" ed "Eterologa Senza Errori" e Fondatrice e Amministratrice del Forum Lesbico Italiano "Liberamente Lesbica" dal 2006.
Adora i gatti, le ciliegie e The Walking Dead

Previous post

Inseminazione artificiale costi... sfatiamo le leggende: quanto costa?

Next post

Scegliere Clinica di Fecondazione: ecco 1 errore da evitare

33 Commenti

  1. […] artificiale costi e spese, non voglio tralasciare il fatto che esista anche la possibilità della Homeinsemination, che per quanto strano possa sembrare, è realmente fattibile con cifre che a volte non superano i […]

  2. francesca
    19/06/2015 at 07:37 — Rispondi

    Anche io ho cercato un po’ su internet della home insemination ma non ho trovato molto. Ci dai qualche notizia in più?
    E grazie per tutte le informazioni che ci hai dato. Un ottimo lavoro!!!

    • 20/06/2015 at 17:07

      Ciao Francecsa, prometto di scrivere a breve altri articoli a riguardo, dato che è nettamente l’argomento più atteso e richiesto…e che non ci scappi anche una “Guida step by step” 😉

  3. deborah
    08/11/2015 at 16:43 — Rispondi

    salve,
    ho visitato il sito di cryos international e non ho capito se la consegna in Italia si può fare. è legale? perchè se è così semplice le donne continuano ad andare all’estero? è solo un problema di mancanza di informazione?
    se il corriere che trasporta il kit subisce un controllo cosa succede?
    grazie
    ciao

    • 15/11/2015 at 05:13

      La Consegna si puo’ tranquillamente effettuare senza temere. Il problema dell’esodo all’estero e’ molteplice… In primis , da quando hanno reso legale l’eterologa anche in Italia, rimane il grande problema che non ci sono donatori… E che la Fecondazione e’ concessa solo alle coppie etero. Donne single e in coppia lesbica sono ancora costrette a recarsi all’estero.

  4. sabrina
    18/04/2016 at 10:50 — Rispondi

    ciao,
    è la prima volta che leggo questo blog e ne sono rimasta piacevolmente colpita. Io ho provato a farmi spedire il kit e fare l’ordine attraverso Cryos un pò di volte ma non è andata bene… vorrei avere però più informazioni o avere scambio di opinioni-esperienze in privato…così magari da capire meglio alcuni passaggi… non ho mai ordinato catetere ma siringa normale che spediscono loro e il costo risulta cmq essere elevato.
    una cosa che mi sono sempre chiesta è se preferire la quantità oppure la motilità….
    Grazie mille
    s

    • Angela
      19/04/2016 at 12:27

      Io l’ho provata 2 volte facendo l’ordine proprio dalla Cryos. Fatto ordine online ma poi ho avuto anche contatti via mail e telefonici in italiano. Sono molto gentili e preparati ed il sito è fatto molto bene. Purtroppo a me è andata male… volevo riprovare una terza volta, già ordinato il seme poi è saltato tutto per tempistica sbagliata e loro mi hanno rimborsato tutto.

    • 15/05/2016 at 10:19

      Ciao Angela, grazie per la tua testimonianza, ottimo che hai sottolineato la questione del rimborso 🙂

    • 15/05/2016 at 10:42

      Cara Sabrina ,è stato un piacere sentirti via mail…ancora un grande in becco alla cicogna !!!

  5. Chiara
    29/04/2016 at 22:22 — Rispondi

    Noi volevamo acquistarlo ma andandolo a ritirare personalmente e fare la Home Insemination direttamente li in Danimarca.Ma come dice giustamente Sabrina cè da capire se è meglio puntare sulla quantità o sulla motilità.Possibile non ci sia nessuna che può darci qualche consiglio reale per esperienza tangibile?
    🙁

    • 15/05/2016 at 11:18

      Ciao Chiara, la finestra fertile in cui l’ovulo attende i soldatini nelle tube di falloppio è solo di 24h . Già..la durata dell’ovulo fecondabile eà molto ristretta, percioà la cosa più importante è calcolare con certezza il momento del rilascio dell’ovulo. Ecco perchè consigliano di procedere con almeno 2 dosi (io direi che 2 bastano, oltre mi sembra un tantino esagerato) e raccomandano di farsi seguire e monitorare da un ginecologo.

      Il punto è che INDIVIDUANDO CON CERTEZZA il momento del rilascio dell’ovulo una maggiore motilità è utile ma non indispensabile….
      mentre SBAGLIANDO ANCHE DI POCO le tempistiche per quanto sia alta la motilità, essa sarà inutile

      Tuttavia con più quantità le probabilità di beccare il momento magico aumentano ed è questo quello che conta in primis!
      => Ecco perchè tra QUANTITA’ e QUALITA’ sarebbe meglio la prima 🙂
      p.s. abbiate fiducia sulla uscita della guida sulla homeinsemination , è a rilento ma in programma 😉

  6. Serena
    02/05/2016 at 10:55 — Rispondi

    Ciao, complimenti per il blog e per l’articolo molto utile!! Sono una single ed è già da un po che sto pensando di fare la home insemination, anche se ero partita dalla ricerca di un donatore gratuito (ci sono diversi siti)…ma allo stesso tempo mi sto guardando intorno e pensando anche alla possibilità di ricorrere a una banca…mi sarebbe molto utile la tua guida al riguardo, è già disponibile? Anche io vorrei capire un pò meglio la questione motilità…
    Grazie,
    Serena

    • 15/05/2016 at 10:23

      Ciao Serena, grazie per il tuo commento e per il complimenti ! i siti e le possibilitaà di trovare un donatore sono diverse…tratteremo approfonditamente anche questo discorso nella guida… Al momento non é ancora sul mercato, appena sarà disponibile vi avviserò con un nuovo articolo 🙂

  7. Syd
    10/05/2016 at 08:32 — Rispondi

    Ciao,
    1)
    ma la Cryos invia il seme direttamente a casa? A me hanno scritto via mail che deve essere inviato in una clinica o in uno studio ginecologico che dia l’approvazione. Sapete se i ginecologi possono legalmente dare l’assenso per ricevere il kit in Italia?
    2) Qualcuno conosce anche un banca del seme spagnola affidabile e che dia un minimo di informazioni sul donatore?

    • 15/05/2016 at 10:41

      Ciao cara,

      1)come riportato nel sito di Cryos:
      “Sì , noi forniamo spedizioni ai clienti privati ​​. Ci sono molte questioni che devono essere considerati per quanto riguarda fecondazione assistita ; per esempio. visita medica , la diagnosi , la scansione , i tempi, e la stimolazione ormonale o di altri tipi di farmaci . Sulla base di questo si consiglia di essere sempre sotto la cura di un medico o altro operatore sanitario. Se siete seguiti da un medico o altro personale sanitario le vostre probabilità di rimanere incinta è da tre a quattro volte più elevato per ciclo di fecondazione da casa…”
      Non dovrebbero esserci problemi per nessun ginecologo di ricevere il seme nel proprio studio, in tal caso fungono solo da sede destinataria, mentre la spedizione rimane comunque a tuo carico e a tuo nome.
      Se qualcuna ha avuto esperienza con la consegna presso studi ginecologici fate cenno nei commenti 🙂

      2)Non esistono banche del seme spagnole che danno informazioni sul donatore, per il semplice fatto che la legislazione spagnola vieta qualunque tipo di informazione sui donatori e chiede l’assoluto anonimato …

  8. francesca
    10/06/2016 at 17:33 — Rispondi

    Io ho avuto una brutta esperienza con Cryos: qualche mese dopo aver perso il feto (il cuore ha smesso di battere da solo) ho ricevuto una loro comunicazione in cui dicevano che il donatore del seme che avevo usato, era portatore sano di una grave malattia genetica.
    Si erano accorti di questo perché erano nati due gemelli entrambi malati gravemente ai reni.

    • 16/06/2016 at 16:37

      Ciao Francesca,
      mi spiace davvero leggere della tua esperienza negativa.
      Sai se era una malattia genetica di cui era possibile individuare i portatori sani?
      Se ancora non hai ottenuto un altro positivo ti dico solo di crederci e goderti l’estate per arrivare al prossimo tentativo (se ancora non l hai fatto) forte e serena
      Un abbraccio

  9. ROSANGELA
    30/06/2016 at 14:30 — Rispondi

    ciao mi consigliate una ginecologa brava in lombardia che pratica la home insemination nel proprio studio? preferirei rivolgermi da un medico per poter realizzare il ns sogno.

  10. 17/07/2016 at 14:15 — Rispondi

    Ciao, io personalmente non ho alcun nome di cui sia sicura , anche perche`solitamente i medici chiedono di non nominare studi o persone su siti pubblici in caso di argomenti tanto delicati … insomma non potrebbero nemmeno a dirla tutta 🙂

  11. Lucia
    02/08/2016 at 17:55 — Rispondi

    io conosco un donatore che potrebbe donare materiale biologico sicuro senza compenso. potrebbe interessare?

    • 03/08/2016 at 21:52

      Ciao, questo sito sostiene l’ utilizzo di Banche del Seme certificate con lo scopo di non incrementare il mercato nero di donatori e per garantire sicurezza sanitaria e i diritti futuri sulla patria potesta` delle aspiranti mamme… Mi dispiace

    • 03/06/2018 at 09:47

      ti lascio la mail [email protected]

  12. Lallagirl
    02/08/2017 at 19:33 — Rispondi

    Ciao a tutte! Io farò a breve il secondo tentativo di home insemination. Mi piacerebbe scambiare consigli, opinioni, emozioni, con qualche altra ragazza che ci sta provando come me

    • Crikrusty
      23/04/2018 at 12:36

      Ciao! Visto che è passato una anno volevo sapere se avevi avuto successo.. Io ho già fatto tre tentativi ma per ora nulla 🙁

  13. Ale
    16/01/2018 at 21:21 — Rispondi

    Ciao a tutte!! Sono contentissima di aver scoperto questo blog perché finalmente tante domande possono avere una risposta!!
    Io e la mia compagna abbiamo iniziato in questi giorni a misurare la temperatura basale perché abbiamo in programma nei prossimi mesi una home imsemination, non vediamo l’ora ma abbiamo anche tanti quesiti..

  14. 13/05/2018 at 09:59 — Rispondi

    cerco un donatore di seme serio

    • 13/05/2018 at 17:59

      ciao Paola, in questo sito non sosteniamo i donatori di seme “fai da te” per la pericolosita’ e la mancanza di sicurezza che cio’ comporta.
      Tuttavia puoi ancora usufruire del seme tramite Banca del seme a domicilio tramite Cryos. Trovi il link in questo stesso articolo !

  15. 01/06/2018 at 16:58 — Rispondi

    se si ha il ciclo irregolare e si compra il seme quanto costa in piu tenere il contenitore a casa esempio per due mesi

    • 18/06/2018 at 12:12

      Ciao Paola,
      Ti rispondo anche qua come su fb:
      il seme da quando arriva deve essere rispedito alla banca del seme entro massimo 7 giorni.
      E’ quindi necessario calcolare alla perfezione i giorni dell ovulazione per farlo arrivare nel momento giusto.
      Non puo’ essere tenuto piu’ tempo perche’ l’ azoto liquido piu’ di un tot di giorni non puo’ conservare il seme, che quindi dopo
      un tot di giorni non e’ piu’ utilizzabile.
      Gine

  16. Ale
    18/06/2018 at 08:22 — Rispondi

    Ciao a tutte! ho appena appreso dal sito di cryos che dal mese prossimo non sarà più possibile ricevere a casa il kit della home insemination, a parte il mio sgomento e la tristezza che ne consegue, visto che proprio dal mese prossimo io e la mia compagna avremmo voluto iniziare a provare a ricevere un piccolo topino, c’è qualcuno che ne sa di più? che sa come poter affrontare il problema?.. i costi per l’inseminazione sono un pò diversi e noi avremmo proferito fare qualche tentativo con più tranquillità a casa e un pochino più economico per iniziare.. aiuto!

  17. 18/06/2018 at 16:16 — Rispondi

    Cara Ale,
    Purtroppo e’ la nuova legge danese. A partire dal mese di Luglio non possono più effettuare la consegna ad indirizzi privati…Stiamo sperando che magari possa fare da intermediario uno studio ginecologico o una clinica di fertilitá.
    Forniremo notizie non appena avremo informazioni dettagliate.
    Speriamo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + tre =