Aspirante MammaCuriosità & Suggerimenti

Alimentazione e Fertilita’ nella Fecondazione Assistita

[DISPLAY_ULTIMATE_PLUS]

Alimentazione e Fertilita’: diversi studi hanno cercato una correlazione tra alimentazione e fertilità, se si è alla ricerca di una gravidanza. Stai per scoprirne i risultati principali 🙂

Tutti sono concordi che non esiste la dieta ideale, ma sicuramente ci sono degli accorgimenti che possono essere seguiti, che hanno come obiettivo uno stile di vita sano.

Esso dovrebbe essere sempre intrapreso, semplicemente per cercare di essere sempre in buona salute e ridurre il rischio di patologie.

Anche l’inizio di diete in corrispondenza di trattamenti di fertilità sono da sconsigliare perché sicuramente potrebbero influenzare l’esito:

se l’organismo risente di un certo stress risponde riducendo la fertilità perché pensa che non sia il momento giusto per affrontare una gravidanza (esempio tipico donne con disturbi del comportamento alimentare).

Quanto Incide la Dieta con l’ Aborto Spontaneo?

Uno studio del 2014 ha valutato tre diverse tipologie di dieta che veniva seguita già prima della gravidanza e il rischio di aborto spontaneo.

Sono state considerate una dieta sana e varia(AHEI-2010), la dieta mediterranea (Amed), e una dieta per la fertilità. Nessuno dei 3 modelli alimentari sono stati associati con il rischio di perdita di gravidanza, quindi non c’era correlazione tra abitudini alimentari e aborto spontaneo1.

Integratori , Acido Folico e Fertilita’

L’approccio con Integratori si è rilevato utile soprattutto per l’integrazione di vitamine indispensabili per il corretto sviluppo di tutta la vita fetale.

Ad esempio si consiglia l’assunzione di Acido Folico già quando si programma una gravidanza in quanto implicato in diversi meccanismi fin dal concepimento e sebbene sia presente in diversi alimenti anche una donna che segue un’alimentazione sana potrebbe averne carenza.

Discorso analogo per tutte le Vitamine Termosensibli che suggerisce che oltre all’introduzione di alcuni alimenti è importante fare attenzione anche ai metodi di cottura.

 

Un altro studio ha preso in considerazione l’assunzione di acido folico a dosaggi diversi e ha dimostrato che una maggiore assunzione di folati è stato associato ad un più alto tasso di impianto, di gravidanza clinica e nati vivi non solo per le gravidanze fisiologiche ma anche in quelle ottenute in seguito alle tecniche di fecondazione assistita2.

Un risultato simile si ritrova in uno studio che indagava l’assunzione di Cereali Integrali: una maggiore assunzione pre-trattamento di grano integrale era correlata ad una maggiore probabilità di nati vivi tra le donne sottoposte a fecondazione in vitro.

La maggiore probabilità di nascita vivo può risultare da un aumento dello spessore endometriale il giorno del trasfert e da una migliorata recettività embrione che si manifesta in una maggiore probabilità di impianto3.

Soia e Lattici si’ o no?

Un’altra classe di alimenti presi in considerazione è quella dei Latticini usati quotidianamente: in precedenza era legata al rischio maggiore di infertilità ma studi successivi hanno dimostrato che il loro consumo non sembra danneggiare gli esiti di fecondazione in vitro e, semmai, è associato ad una maggiore probabilità di successo con parto di nati vivi4.

Anche l’assunzione di Isoflavoni di Soia è stata positivamente correlata ai tassi di natalità di nati vivi con tecniche di riproduzione assistita5.

Per preservare al massimo la propria funzione ovarica

I disturbi del comportamento alimentare sono spesso associati a problemi della fertilità e ad una minore risposta ai trattamenti per la riproduzione assistita, nonché al riscontro di gravidanze non pianificate proprio a dimostrare ancora di più il complesso sistema che interviene nel mantenimento e conservazione della fertilità6.

Questa breve descrizione dei fattori che possono influenzare la fertilità ci fa comprendere come alcuni fattori, come la dieta intesa come un regime alimentare corretto, sono in realtà modificabili e migliorabili al fine di aumentare le possibilità di concepimento, di gravidanze fisiologiche e minori complicanze materno-fetali.

Per la donna queste raccomandazioni sono valide sempre per preservare al massimo la propria funzione ovarica che sappiamo essere a tempo determinato.

Sicuramente andrebbero fatti molti studi al riguardo ma già quello che sappiamo dovrebbe essere d’aiuto nell’avere un corretto stile di vita, per essere in buona salute, per essere delle madri sane ed in forma!

 

Lettura Correlata:  Primo Tentativo ICSI. (alla ricerca del secondo figlio...) - ICSI 2017 Parte 1

1. Gaskins AJ, Rich-Edwards JW, Hauser R, Williams PL, Gillman MW, Penzias A, Missmer SA, Chavarro JE. Prepregnancy dietary patterns and risk of pregnancy loss. Am J Clin Nutr. 2014 Oct;100(4):1166-72. doi: 10.3945/ajcn.114.083634. Epub 2014 Aug 13.

2. Gaskins AJ, Afeiche MC, Wright DL, Toth TL, Williams PL, Gillman MW, Hauser R, Chavarro JE. Dietary folate and reproductive success among women undergoing assisted reproduction. Obstet Gynecol. 2014 Oct;124(4):801-9. doi: 10.1097/AOG.0000000000000477.

3.Gaskins AJ, Chiu YH, Williams PL, Keller MG, Toth TL, Hauser R, Chavarro JE; EARTH Study Team.

Maternal whole grain intake and outcomes of in vitro fertilization. Fertil Steril. 2016 Jun;105(6):1503-1510.e4. doi: 10.1016/j.fertnstert.2016.02.015. Epub 2016 Feb 28.

4. Afeiche MC, Chiu YH, Gaskins AJ, Williams PL, Souter I, Wright DL, Hauser R, Chavarro JE; EARTH Study team.Dairy intake in relation to in vitro fertilization outcomes among women from a fertility clinic. Hum Reprod. 2016 Mar;31(3):563-71. doi: 10.1093/humrep/dev344. Epub 2016 Jan 18.

5. Vanegas JC, Afeiche MC, Gaskins AJ, Mínguez-Alarcón L, Williams PL, Wright DL, Toth TL, Hauser R, Chavarro JE.Soy food intake and treatment outcomes of women undergoing assisted reproductive technology. Fertil Steril. 2015 Mar;103(3):749-55.e2. doi: 10.1016/j.fertnstert.2014.12.104. Epub 2015 Jan 7.

6. Martin JC, Zhou SJ, Flynn AC, Malek L, Greco R, Moran L.The Assessment of Diet Quality and Its Effects on Health Outcomes Pre-pregnancy and during Pregnancy. Semin Reprod Med. 2016 Mar;34(2):83-92. doi: 10.1055/s-0036-1571353. Epub 2016 Feb 17.

[Immagini prese dal web]

Facebook Comments

The Author

Mirella

Mirella

Dott.ssa Mirella S. Medico-Chirurgo specialista in Anestesia e Rianimazione.
L' attivita' come Anestesista-Rianimatore da oltre 10 anni la rende presente nelle tante fasi di desiderio di gravidanza: dai trattamenti PMA alle gravidanze, fino al parto.
Specializzata nelle problematiche del benessere, della fertilità e nella Nutrizione Clinica, mette al servizio degli altri la corretta educazione alimentare con particolare interesse alle condizioni fisiologiche della donna durante la gravidanza, l' allattamento e il recupero della forma.

Previous post

Seconda Fivet: Dopo Quanto Tempo?

Next post

(La Nostra) Unione Civile Documenti e FOTO

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + due =